Accedi

Pulizie in casa, occhio ai prodotti dannosi: meglio puntare su alternative green

Pulire casa è fondamentale ma attenzione ai prodotti usati: Meglio puntuare su alternative ecologiche e anche più efficaci.

puliziaAvere una casa pulita è importante. Quello che sfugge ai più, però, è che la maggior parte dei prodotti tradizionalmente usati per lavare la propria abitazione siano spesso dannosi, sia per l'uomo che per gli animali. È vero, nel campo si sono fatti significativi passi avanti: nel passato i detergenti avevano un impatto ambientale (e non solo) davvero pesante, quelli moderni invece sono biodegradabili ma non meno dannosi. Fare le pulizie, specialmente se si hanno bambini piccoli o animali in casa, richiede una serie di accorgimenti.

La candeggina, per esempio, è tossica: può provocare danni più o meno gravi come ustioni ed irritazioni, ma viene spesso usata come disinfettante o detergente. Per quanto riguarda il primo caso bisogna tener conto che in commercio si trova quasi sempre diluita (dal 3% al 5%) e quindi risulta inefficacie per eliminare i batteri. Come detergente, invece, bisogna ricordarsi che nella candeggina non sono presenti i tensioattivi, ovvero quelle sostanze che permettono la rimozione dello sporco. 

L’ammoniaca, al pari della candeggina, è tossica sia in caso di inalazione sia per l'ingestione della sostanza e può provocare danni a umani e soprattutto animali. Proprio per questo è sconsigliato l'uso su superfici che possono essere spesso a contatto con i nostri amici a 4 zampe. Da considerare inoltre che alcuni animali, in particolare i gatti, hanno un senso dell’olfatto molto sviluppato del nostro, e l'uso dell'ammoniaca potrebbe sottoporrebbe ad uno stress olfattivo non indifferente.

Fortunatamente esistono alcune alternative molto efficaci ma meno dannose per tutti. Parliamo di prodotti "green" dal minor impatto ambientale: uno dei più gettonati è l’aceto di vino bianco, diluito in acqua con l’aggiunta di poche gocce di un olio essenziale è perfetto per pulire pavimenti e superfici del bagno. L’aceto, inoltre, ha il vantaggio di eliminare gli odori persistenti, anche quelli non percepibili dall’uomo. Un'altra alternativa è usare elettrodomestici a vapore, forse più costosi ma molto efficaci e non richiedono l'uso di sostanze chimiche.

Accedi or

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la "Cookie Policy".